Provincia TerniToday

#KickOff, la Cultura in Goal fa tappa alla Comunità incontro di Amelia

Visita a Molino Silla dei ragazzi del Perugia calcio under 16. Letizia Guerri: fondamentale formare l’uomo accanto al calciatore. Tra gli ospiti, l’arbitro internazionale Paolo Tagliavento

La visita a Piegaro degli under 16 del Perugia

Cogliere le tante sfumature del patrimonio culturale umbro e comunicarle attraverso i canali altamente mediatici e trasversali del calcio professionistico, e allo stesso tempo contribuire alla formazione dei giovani atleti. Questa è sempre stata la doppia finalità di Cultura in Goal #KickOff, il progetto di Group Tevere Servizi che da tre anni coinvolge le formazioni giovanili dell’Ac Perugia calcio. Come degna conclusione di questa edizione, Cultura in Goal farà incontrare ad Amelia, sabato 25 agosto, i ragazzi della formazione Under 16 serie A e B con gli ospiti della Comunità Incontro Onlus di Molino Silla.

“Un evento conclusivo dal grande significato – ha sottolineato Letizia Guerri di Group Tevere Servizi –. Quest’iniziativa vuol essere un modo per valorizzare l’importante lavoro di chi si occupa di recuperare e dare luce a questo grande patrimonio umano, parte integrante del patrimonio culturale, e per dare coscienza ai nostri giovani atleti di quanto sia importante crescere sotto il profilo umano, affinché poi possano fronteggiare situazioni complesse durante la loro carriera o al termine della stessa, nella gestione di quel post carriera che per alcuni atleti diventa drammatico. Siamo certi che sia fondamentale formare l’uomo accanto al calciatore”.

Paolo Tagliavento (autore Biser Todorov)-2La formazione Under 16 serie A e B arriverà alle 15 e, dopo una visita alla struttura, alle 16 prenderà parte all’incontro con gli ospiti della comunità finiti nella spirale della tossicodipendenza. L’iniziativa si svolgerà nell’auditorium e vi interverrà anche l’arbitro internazionale e dirigente sportivo Paolo Tagliavento. Al termine dell’incontro, alle 18, nell’impianto sportivo del centro è in programma una partita di calcio amichevole fra i ragazzi del Perugia e la squadra di calcio della comunità. Infine, momento conviviale che vedrà riunirsi attorno allo stesso tavolo atleti, dirigenza, famiglie e ospiti della Comunità Incontro.

In attesa di quest’ultima tappa, però, Cultura in Goal ha continuato a sviluppare il suo intenso programma stagionale, innanzitutto permettendo ai ragazzi dell’Ac Perugia Calcio di visitare l’azienda vitivinicola Pomario di Piegaro, accompagnati dal vicesindaco della città Simona Meloni. Dopo una passeggiata tra i vigneti, ai giovani calciatori sono stati spiegati il funzionamento dell’azienda agricola e il processo di vinificazione.

“Durante la visita – ha raccontato Letizia Guerri – i ragazzi hanno anche potuto assaggiare i prodotti dell’azienda. È stato un esempio di come l’agricoltura e il settore vitivinicolo caratterizzino il dna dell’Umbria, un patrimonio della tradizione e un potenziale economico che fa leva su competenze, visioni e capacità delle nuove generazioni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Terminata la visita i ragazzi sono tornati all’Impianto sportivo di Piegaro per disputare l’incontro amichevole con la formazione Under 17 serie A e B dell’Ac Perugia Calcio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzi morti, c’è un sospetto: ternano in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Il silenzio e poi le urla di dolore: Terni sotto shock per la morte di due ragazzini, indagini a tutto campo

  • Cronaca di Terni, tragica scomparsa di due adolescenti. Le reazioni: “Sgomento e dolore. Giornata di lutto cittadino”

  • Cronaca di Terni, trovati morti due adolescenti di 15 e 16 anni

  • Flavio e Gianluca, basta lacrime ipocrite: non serve il lutto cittadino, bisogna vietare l’ingresso agli spacciatori

  • Flavio e Gianluca, adesso la parola passa alla scienza: quattro ore di autopsia per spiegare la tragedia

Torna su
TerniToday è in caricamento