Provincia TerniToday

Quando la tradizione non si ferma: ad Arrone la Banda torna protagonista

E' in programma per domani l'immancabile concerto di Natale nell'antico convento di San Francesco

E' dai primi del '900 che, ad Arrone, tra i capisaldi della tradizione locale è impossibile non ricordare la Banda del paese. Intitolata a Guido e Fernando Lausi, la formazione musicale tornerà protagonista domani, in occasione dell'immancabile concerto di Natale, che si svolgerò presso il convento di San Francesco a partire dalle 18. Dirigerà il Maestro Ottaviano Panfili, al clarinetto Solista troveremo il Maestro Alfredo Natili.

Un appuntamento imperdibile per tutto il paese e un'occasione per ripercorrere la storia della Banda, nata grazie al maestro Guido Lausi. Lo storico Maestro, dopo la sua scomparsa, fu sostituito da suo figlio Fernando Lausi, grande esperto di musica, rimasto in carica fino alla sua morte, avvenuta nel 1981. Il testimone passa quindi al Maestro Nilo Sinibaldi, ottimo clarinettista e compositore.

scansione0009-2

Ad egli subentrano poi i Maestri Roberto Ascani, Giovanni Broccucci ed Alfredo Natili. Dal 2006 diviene Maestro della banda il giovane Ottaviano Panfili che tutt’ora detiene con successo la carica e grazie al quale il gruppo torna a vivere un periodo di splendore, unendo varie generazioni di musicisti e presentandosi come un’opportunità di crescita per molti ragazzi del territorio. La banda tra i vari eventi ha partecipato a due edizioni del festival “Maiori in Festa” in costiera amalfitana ed è promotrice di un raduno di mande e majorettes che si tiene ogni anno ad Arrone

Come ogni anno nel Nostro Territorio del Comune di Arrone, durante il periodo Natalizio, si svolgono numerosi eventi di ogni Associazione fra cui La Banda Musicale “Guido e Fernando Lausi”, che presenta il Concerto di Natale 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fine di un'era, chiude storico locale del centro di Terni: "Costi elevati e nessun incentivo"

  • Cinema Politeama, il gestore getta la spugna: “Investito tanto per rendere viva la città di Terni”

  • Morgan rifiuta la proposta di Terni città futura: “Mi permetto di sconsigliarvi il duplice invito”

  • Annuncio a sorpresa per il Bugatti di Terni: dopo i tanti attestati di solidarietà spunta la cordata per rilevarlo

  • Coronavirus, i casi sospetti in Umbria mettono in allarme: gli infermieri scrivono alla Regione

  • Ternano nell’area al centro del contagio da Coronavirus: “Paura c’è. La percezione è diversa dalla realtà”

Torna su
TerniToday è in caricamento